come in questa foto che vedete qui sopra, scattata nel 2020, stiamo aspettando la neve!

Per noi questi mesi invernali  sono un momento di riposo e di riflessione sui nuovi progetti come l’apertura de La Gerla Shop e gli eventi come il Workshop d’Arte su Pigmenti e Affresco condotto da Saskia Melting alla fine di aprile, ma andiamo con ordine.

Dopo la lunga siccità del 2022, all’inizio della primavera la pioggia è arrivata e tanti di voi hanno goduto della sauna e del laghetto anche sotto la pioggia. Abbiamo iniziato a servire la colazione fuori più tardi rispetto agli altri anni e più di una volta mentre eravamo pronti a portare la cena ai tavoli esterni è arrivato un acquazzone che ha messo sottosopra i nostri piani per la gioia dei piccoli ospiti che si sono divertiti a vederci correre!

La primavera è anche il periodo di preparazione dell’orto e l’anno scorso abbiamo avuto difficoltà con i pomodori perché il clima si è stabilizzato solo in luglio. Ne hanno tratto vantaggio i piccoli frutti come le fragole che abbiamo regalato a chi di voi ha voluto portarsi a casa una piantina. Ma abbiamo anche constatato che nel 2023 solo poche piante di mirtillo selvatico che avevamo nel bosco sono sopravvisute alla siccità dell’anno prima.

Ci accorgiamo che l’estate è veramente arrivata quando i fichi del grande albero sono pronti per essere colti mentre si passeggia verso il laghetto o verso il parco, ogni occasione è buona per rallentare e cogliere un frutto maturo!.
Quest’anno quando desidererete uscire per una passeggiata nel parco o per ammirare il tramonto al Santurio, insieme alle chiavi della vostra camera troverete anche le chiavi dei cancelli del bosco e del Santurio, così non dovrete più chiedercele e venire a ritirarle. Una semplice idea che spensiamo sarà apprezzata.

Settembre e ottobre ci hanno regalato tanto sole e tante castagne che non avevamo visto nel 2022, causa la siccità. le abbiamo cucinate all’aperto. sul bracere a legna, molto gradite da tutti, ma soprattutto bambini dai bambini.
In autunno, le nostre “attenzioni agricole” sono sempre rivolte agli ulivi che purtroppo non hanno dato un bel raccolto così come è successo un po’ in tutto il centro-nord Italia. Ci auguriamo che quest’anno il clima sia meno ballerino.
Per non dimenticarci di come era il clima nel passato, abbiamo chiesto a Sara di fare un’opera tessile all’uncinetto (16 colori, 450cm che rappresentasse le “warming stripes in Europa dal 1900 al 2022”. Un lavoro di grande impatto che decora e abbellisce ancora di più la nostra Cascina.

Tanti di voi hanno conosciuto Matteo che dall’anno scorso lavora con noi e grazie alle sue competenze siamo riusciti ad aprire finalmente il nostro e-commerce “La Gerla Shop – porta a Casa il Buono della Terra”, dove è possibile acquistare i prodotti che usiamo in Cascina!. Non ci sono ancora tutti i prodotti ma ci stiamo lavorando :-)) È un progetto principalemente rivolto al nostro territorio per far conoscere i prodotti locali che abbiamo selezionato, ma ovviamente anche voi potete approfittarne.

visita il sito

Come voi sapete, in Cascina non prepariamo il pranzo e ma pensiamo che lo Shop ci aiuterà a fornirvi delle buone proposte per un pic-nic o un aperitivo autogestito da voi. Per il momento abbiamo preparato, grazie ad Alice, un’altra opera tessile! Del resto la nostra regione è famosa per la tessitura. Questa volta si tratta di un patchwork fatto da vecchie tovaglie, lenzuola e stoffe, da cui sono nate 4 bellissime grandi coperte da pic-nic….sarà ancora più difficile lasciare la Cascina!.

Dal 26 aprile al 1 maggio ospiteremo il Workshop d’Arte di Saskia Menting su Pigmenti e Affresco: 5 giorni per avvicinarsi ai segreti di una delle più complesse e maestose tecniche pittoriche: la pittura affresco, scriveteci per maggiori informazioni.

Per l’anno che arriva abbiamo tanti progetti e non vediamo l’ora di vedervi.
Purtroppo Nicole, che molti di voi hanno conosciuto, ha cambiato lavoro e non è più con noi. Stiamo quindi cercando nuovi collaboratori anche se da quest’anno avremo probabilmente alcuni studenti del Liceo Turistico di Como per uno stage presso la Cascina . Questo ci responsabilizza molto nell’ educare i giovani al turismo sostenibile.

Abbiamo inoltre deciso di iniziare a fare la pasta fresca in Cascina per le vostre cene così da farvi assaporare la vera tradizione del territorio (la pasta fresca con farina di grano tenero è tipica del nord Italia e la pasta asciutta con farina di grano duro è tipica del sud Italia). Noi stiamo facendo le prove e voi siete pronti ad assaggiarla?

Per il 2024, Matteo si è anche concentrato nella pianificazione delle semine per l’orto e contiamo di portarvi in tavola maggiori prodotti freschi coltivati da noi!
Altra novità è che nel Parco Spina Verde stanno costruendo un Parco Avventura sugli alberi a 10 minuti a piedi dalla Cascina con un percorso per adulti e uno per bambini, da provare sicuramente.

Per concludere desideriamo ringraziarvi per aver scelto Cascina Rodiani e per le vostre belle recensioni. Ci auguriamo di rivedervi nel 2024!